Come è potuto accadere? Laboratorio attivo sulla discriminazione degli ebrei tedeschi

Il percorso educativo intitolato How was it humanly possible? è stato realizzato su ispirazione dell’unità didattica omonima creata da Irena Steinfeld per The International School for Holocaust Studies a Yad Vashem, in Israele.
L’obiettivo è quello di condurre gli studenti a maturare una visione più articolata e complessa di quella solitamente percepita della Shoah.
Troppo spesso, anche oggi a più di sessant’anni di distanza, il fenomeno dello sterminio degli ebrei viene affrontato in maniera superficiale da molti manuali scolastici, che si limitano a farne un episodio fra i più cruenti della seconda guerra mondiale. D’altro canto, i nostri giovani hanno ereditato, dalle innumerevoli rappresentazioni della Shoah divulgate dai media, un immaginario nutrito di particolari macabri, in cui la storia si traduce in masse di corpi, cifre, numeri, misure, in un’overdose di orrore che toglie respiro e margine alla riflessione critica. Tutto questo può contribuire a creare una visione manichea dei fatti, quasi come se un evento così complesso come la Shoah fosse riconducibile alla storia di un piccolo gruppo di feroci assassini, sadici e instabili di mente, e di una moltitudine di povere vittime inermi, disprezzate da tutti e vissute ai margini della società. 

AllegatoDimensione
PDF icon Introduzione72.47 KB
PDF icon Processo Eichmann187.41 KB
PDF icon Questioanrio44.66 KB