Il Ricordo a Rimini 2021

| Mercoledì 10 febbraio
ore 11 > “Biblioteca di pietra” Molo di Rimini
Deposizione di una corona di alloro al monumento dedicato alle Vittime delle foibe, dell’esodo giuliano-dalmata e delle vicende del confine orientale


| Sabato 6 febbraio
ore 11 > (su canale Youtube dell'Istiuto Storico)
per iscrizione studenti: istitutostoricorimini@gmail.com
| Domenica 7 febbraio
ore 18 > (in diretta sulla piattaforma Zoom)
Incontro aperto alla cittadinanza (link sul sito dell’Istituto Storico di Rimini)
La memoria famigliare della tragedia delle foibe
Incontro con Silvia Dai Pra’, autrice del libro “Senza salutare nessuno. Un ritorno in Istria”, Laterza 2019
Un ritorno in Istria  cercando il bisnonno Romeo, ucciso e gettato nella foiba di Vines.
Perché la nonna, i suoi fratelli e sua madre se ne sono andati dal paese una mattina di novembre del 1943, lasciandosi ogni ricchezza alle spalle, per cominciare una nuova vita sulle Dolomiti ? Una vita in cui una sola parola sarebbe stata per sempre bandita: Istria.
Che la nonna nascondesse un segreto, Silvia lo intuisce nel 1988, quando, a undici anni, con il padre e la sorella, sta partendo per la Iugoslavia. Il giorno della partenza la nonna sparisce, lasciandosi dietro soltanto un biglietto: "Non mi salutate nessuno".
Un'indagine durata due anni tra archivi perlopiù andati distrutti, lettere strappate, vecchie fotografie, mail spedite a tutti gli angoli del mondo che raramente hanno avuto risposta.
Il risultato è un testo coraggioso  che, mentre prova a riportare alla luce le vicende e il destino di una famiglia, affronta il tema delle conseguenze, per generazioni, della violenza subita e delle sofferenze, delle amnesie e dei silenzi necessari per continuare a vivere.

| Giovedì 11 febbraio
ore 11 > (su canale Youtube dell'Istiuto Storico)
per iscrizione studenti: istitutostoricorimini@gmail.com
L’Adriatico orientale nel Novecento e le sue metamorfosi
Kristjan Knez, storico, presidente della Società di studi storici e geografici di Pirano (Slovenia), direttore del Centro Italiano "Carlo Combi" di Capodistria
Verrà presentata una panoramica sulla politica, il cambiamento dei confini, e la quasi scomparsa della presenza italiana in Istria e Venezia Giulia e il nuovo impianto istituzionale, sociale ed economico che si andò a creare

| Venerdì 12 febbraio
ore 17 > (in diretta sulla piattaforma Zoom)
Incontro aperto alla cittadinanza (link sul sito dell’Istituto Storico di Rimini)
Il confine mobile nell’Adriatico orientale e le traversie della popolazione italiana
Kristjan Knez, storico, presidente della Società di studi storici e geografici di Pirano (Slovenia), direttore del Centro Italiano "Carlo Combi" di Capodistria
L’esodo giuliano-dalmata e le vicende dei “rimasti”, la popolazione italiana rimasta in Yugoslavia


I relatori:
Kristjan Knez, classe 1981, di Strugnano (Pirano) si è laureato in Storia Moderna presso l’Università di Trieste ed è uno dei soci fondatori e presidente della Società di studi storici e geografici di Pirano (Slovenia). Inoltre è membro della Comunità degli italiani ‘Giuseppe Tartini’ e direttore del Centro Culturale Italiano ‘Carlo Combi’. I suoi studi concernono in particolar modo il periodo veneziano sulle sponde orientali dell’Adriatico e la storia del XIX secolo, cioè lo sviluppo della coscienza nazionale e come questa veniva trasmessa attraverso le espressioni culturali.

Silvia Dai Pra' è nata nel 1977 a Pontremoli (Massa), è cresciuta a Massa e ora vive a Roma. Laureata in Lettere, ha conseguito un dottorato di ricerca su Elsa Morante. Insegna in una scuola superiore e si occupa di istruzione per vari giornali e riviste. Nel 2007 ha pubblicato il romanzo La bambina felice Per Laterza ha pubblicato nel 2011 Quelli che però è lo stesso..Nel 2019 Laterza pubblica “Senza salutare nessuno. Un ritorno in Istria”.

Informazioni e iscrizioni:
Incontro sabato 6 febbraio è riservato alle Scuole secondarie di secondo grado di Rimini. Iscrizioni con mail a: istitutostoricorimini@gmail.com tel. 0541 24730. Riferimento professor Francesco Succi
Incontro domenica 7 febbraio è aperto alla cittadinanza e il link dell’incontro sarà inserito sul sito http:// istitutostoricorimini.it
Incontro giovedì 11 febbraio è riservato Scuole secondarie di secondo grado di Rimini. Iscrizioni con mail a: istitutostoricorimini@gmail.com tel. 0541 24730. Riferimento professor Francesco Succi
Incontro venerdì 12 febbraio è aperto alla cittadinanza e il link dell’incontro sarà inserito sul sito http:// istitutostoricorimini.it


Altre iniziative

| Mercoledì 10 febbraio
ore 18 > Radio Rimini O.R.A. (Officina Rimini Arte)
Radio Ora incontra Vittorio D’Augusta in dialogo con Massimo Roccaforte sui temi della memoria, l’esodo, l’arte in equilibrio tra grande Storia e biografia personale. A seguire, il cortometraggio (durata 8 minuti) Appunto angheben a cura di Roberto Paci Dalò. Il film è un omaggio all’artista Vittorio D’Augusta del quale vengono catturate immagini durante l’allestimento della sua mostra personale  An dan dess  realizzata presso lo spazio d’arte Imperfetto Art a Longiano (FC) nel 2019. D’Augusta e Paci Dalò stanno lavorando insieme da qualche anno a un progetto attorno a Fiume e attorno a parole chiave come: esodo, profughi, migrazioni.

AllegatoDimensione
PDF icon Manifesto Giornata Ricordo 2021389.25 KB
PDF icon Volantino giorno Ricordo 2021418.12 KB