Logo stampa
 

VIVERE NEL SECOLO DEI TOTALITARISMI. Come resistere al male?

Attività per l'anno scolastico 2007/2008

Opuscolo Progetto 2007-2008

Dal 1964 il Comune di Rimini si dedica alla trasmissione della memoria della deportazione e della Shoah, con l’obiettivo di promuovere lo studio di questi eventi e di sensibilizzare le giovani generazioni ai valori di democrazia, di libertà, di cittadinanza consapevole. E’ in un’ottica educativa che Auschwitz e i lager vengono posti al centro di un percorso di formazione e di conoscenza che ogni anno coinvolge centinaia di studenti di ogni età e decine di insegnanti.

Tale percorso, denominato Progetto Educazione alla Memoria, verte su argomenti collegati alla storia contemporanea: i crimini del nazionalsocialismo e del fascismo, ma anche la repressione in Urss e il fenomeno GULag, la deportazione nei lager e lo sterminio degli ebrei, ma anche gli altri genocidi del Novecento e soprattutto le nuove forme di razzismo e di antisemitismo che affliggono la società odierna, in un tentativo di decodificare i modelli di pensiero e le organizzazioni politiche che permettono la discriminazione e la persecuzione di milioni di persone.
Per compiere questa missione che la città di Rimini si è prefissa oltre 40 anni fa, viene promosso un vasto programma di iniziative di sensibilizzazione e di approfondimento: seminari per studenti, incontri con i testimoni, rassegne di film a tema, spettacoli teatrali, laboratori di storia, viaggi e visite ai luoghi della memoria in Italia e all’estero.

Un ringraziamento sincero a tutti coloro, persone e istituzioni, che ci aiutano in questo compito.

Laura Fontana
Responsabile Progetto Educazione alla Memoria