Logo stampa
 

BAM BAM Teatro Un sacchetto di biglie

dal romanzo di Joseph Joffo
di Lorenzo Bassotto
Mercoledì 24 gennaio 2018, ore 10, Teatro degli Atti


Ideazione e regia: Maria Grazia Perazzini, Ute Zimmermann

Tecnica utilizzata: attore

 

La vicenda narrata si svolge in Francia, nel periodo della Seconda guerra mondiale durante l’occupazione tedesca.
A Parigi, nel quartiere ebraico, vive la famiglia Joffo composta dai genitori e da quattro figli maschi, due già adulti che aiutano il papà nella sua attività di parrucchiere e due più piccoli, Maurice e Joseph che frequentano la stessa scuola. Ed è Joseph, il più piccolo, a raccontare le peripezie compiute dalla sua famiglia per sfuggire alla Gestapo. Una fuga ininterrotta che accompagna la sua famiglia dai tempi del nonno, costretto a lasciare la Russia ai tempi dei “pogrom”, le persecuzioni razziali contro gli ebrei. Per Joseph tutto inizia quando sua madre è costretta a cucire una stella gialla sui cappotti dei figli. Appena arrivati a scuola, sia Joseph, sia Maurice vengono presi in giro dai compagni, ignorati dal maestro e picchiati all’uscita. La sera stessa il padre, avvisa i due ragazzi che è necessario che la famiglia si separi e che tutti scappino a gruppi di due a due per non dare troppo nell’occhio. Il padre dà loro una somma di denaro e un indirizzo dove dovranno ritrovarsi. Inizia per Maurice e Joseph una fuga attraverso la Francia per raggiungere la linea di demarcazione a sud della nazione, verso Mentone e Nizza, che i due fratelli raggiungeranno correndo numerosi rischi e pericoli, ma che dovranno poi abbandonare in seguito all’armistizio firmato dall’Italia. Al termine della guerra, la famiglia Joffo riuscirà a ricongiungersi, ma uno dei suoi membri, finito in mano ai tedeschi, non tornerà mai più.
La drammaturgia dello spettacolo si focalizza sul gioco delle biglie come filo conduttore della storia, come percorso salvifico per uscire dalla paura e tornare a vivere.
La fuga dei due protagonisti, nella trasposizione teatrale assume i connotati di un lungo percorso “nella sabbia”, una gara con le biglie che sembra infinita e senza vie d’uscita; le sue regole, i colpi di fortuna e di abilità segneranno ogni passaggio drammaturgico creando un parallelo tra il gioco e la vita.

Spettacolo indicato per scuola secondaria I grado (11-14 anni)

Biglietti: ingresso unico € 5 (gratuito per gli insegnanti)

Informazioni e prenotazioni: Arcipelago Ragazzi, tel. 541 607996 – fax 0541 607127