Logo stampa
 

Dalla storia al presente: la responsabilità individuale di fronte al male e il coraggio di condividere.

Incontro istituzionale
Venerdì 9 marzo 2018, ore 9, Sala Consiliare del Palazzo ex Aquila d'Oro, Via Solferino
 

Ezio Giorgetti, Osman Carugno, Guido Morganti: tre uomini giusti che durante la Seconda guerra mondiale, tra Bellaria, Cattolica-Gabicce e Mondaiono, salvarono dalle deportazioni un gruppo di ebrei perseguitati, coinvolgendo amici e concittadini nell'azione di soccorso e rifugio.

Gli studenti e le studentesse delle classi 3A e 3D dell'Istituto Comprensivo Dante Alighieri di Rimini, accompagnati dalle loro insegnanti 
Stefania Casadei e Alice Dionisi e dalla Preside Sandra Villa, sono stati ricevuti in Consiglio Comunale dalla Presidente Sara Donati e dai Consiglieri Pasini Luca e Petrucci Matteo per presentare il frutto delle loro ricerche sui Giusti del territorio ma anche per condividere le loro riflessioni sul valore politico-morale di comportarsi da giusti nel presente. Un’occasione preziosa, fortemente voluta dalla stessa Presidente Donati che ha seguito tutto il lavoro di studio degli studenti, incontrandoli anche a scuola, per aprire un dialogo tra giovani e adulti, sottolineando anche con l’incontro nella sede solenne del Comune la vicinanza tra generazioni nel tenere vivo l’impegno della memoria storica e della sua declinazione in azioni concrete nel presente.

Hanno partecipato al progetto: Daniele Susini, Storia per tutti (coordinatore del progetto), Patrizia Di Luca, responsabile Centro di Ricerca sull’Emigrazione (Università degli Studi della Repubblica di San Marino) e Laura Fontana, responsabile Attività di Educazione alla Memoria