Logo stampa
 

Deposizione di un mazzo di fiori al monumento del Giardino dei Giusti

Lunedì 6 marzo 2017, ore 10.45, Giardino dei Giusti - Parco XXV Aprile (nei pressi del ponte di Tiberio, lato città)

In occasione della Giornata europea dei Giusti, in ricordo di coloro che si sono opposti con responsabilità individuale ai crimini contro l'umanità e ai totalitarismi, il vice sindaco Gloria Lisi e il vice prefetto aggiunto Giuseppe Puzzo hanno deposto un mazzo di fiori al monumento ubicato nel Giardino dei Giusti per mantenere vivo l'esempio di uomini e donne del nostro territorio che si sono prodigati per soccorrere i perseguitati e difendere la dignità umana calpestata. 

A questi circa venti coraggiosi che rischiarono la propria incolumità per salvare altre vite umane sarà presto aggiunto, nella targa commemorativa collocata sul monumento, il nome di Achille Franchini, famoso medico chirurgo dell'ospedale di Santarcangelo che si distinse in azioni di difesa dei perseguitati del fascismo e, in particolare, nella vicenda del salvataggio di 38 ebrei, quasi tutti evasi dal campo di internamento di Asolo subito dopo l'armistizio dell'8 settembre 1943 e poi arrivati a Bellaria.

La vicenda è stata ricostruita dal giornalista Emilio Drudi nel volume Un cammino lungo un anno. Gli ebrei salvati dal primo italiano Giusto tra le nazioni  e successivamente approfondita da ricerche e studi condotti da Lidia Maggioli e Antonio Mazzoni.