Logo stampa
 

I giusti, testimoni della legge di Antigone

Incontro pubblico
Venerdì 13 marzo, ore 17, Sala del Giudizio, Museo della Città Luigi Tonini
 


"A proclamarmi questo non fu Zeus, né la compagna degli'Inferi,
Dice, fissò mai leggi simili fra gli uomini. Né devo tanta forza ai
tuoi decreti che un mortale potesse trasgredire leggi non scritte
e innate degli dèi. Non sono d'oggi, non di ieri, vivono sempre,
nessuno sa quando comparvero, né di dove."
                                     (
Sofocle, Antigone versi 450-457)


Introduce Irina Imola, assessore ai Servizi Generali

Emilio Drudi, giornalista
L’eredità di Auschwitz. La memoria come assunzione di responsabilità

Enrico Calamai, portavoce del Comitato "Giustizia per i nuovi desaparecidos"
La strategia della “desaparición”